LA MEMORIA DEL MARE

Un libro di poesie toccanti, armoniose, sublimi, ricche di quell’amore profondo che lega l’autrice alla terra in cui sono nati i suoi genitori: l’isola di Lussino e l’Isola di Cherso nell’Adriatico settentrionale e che l’Italia, dopo la seconda guerra mondiale, con il Trattato di Parigi del 1947, ha dovuto cedere alla Jugoslavia.

L’amore di Rita Muscardin per questa meravigliosa terra vibra tra le parole, si fa musica, danza ed eco di ricordi lontani tra aspre rocce vestite d’argento e acque di cristallo. I versi spaziano soavemente insieme ai pensieri tra terra, mare, chiese, alberi mentre l’isola del vento si erge regina tra le onde ed il manto d’argento degli ulivi. L’anima del passato dimora ancora palpitante e lieve fra pietre, velieri, sassi. Di lontano si ode il gemito del mare, cala la sera ed il ricordo si fa struggente malinconia. Un raccolta bellissima di versi soavi. Non è facile rendere limpido un discorso poetico traducendolo in una rara trasparenza espressiva come fa Rita Muscardin. Le aperture al paesaggio e alle cose vissute e sofferte, sono segnate da una particolare serenità contemplativa soffusa di quella lieve malinconia che rende immortali le opere letterarie. Una serenità contemplativa che scava nel profondo dell’anima, spinta solo dal desiderio di fissare in versi ciò che dimora nel  proprio mondo interiore, quel visibile – invisibile che affascina, tocca e commuove.
Nicla Morletti

9.00

30 disponibili